Jazz and Wine 2011

Una serata tra cultura, musica ed enogastronomia

Venerdì 29 luglio 2011 a Penne, nella splendida cornice del giardino del Museo Archeologico G. B. Leopardi in Piazza Duomo, si terrà il concerto dei "Trem Azul". Si degusteranno i vini dell'Azienda Bosco Nestore.

  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Home La ferrovia Teramo-Giulianova
Martedì 19 Mar 2019
La ferrovia Teramo-Giulianova Stampa

La ferrovia Teramo-Giulianova nacque come parte di un disegno più vasto, elaborato già dal 1863, che avrebbe reso più breve il collegamento tra l’Adriatico e Roma tramite una trasversale che forasse il Gran Sasso partendo da Giulianova, passando per Teramo, L’Aquila e arrivando a Roma. Alcuni pensarono ad una ferrovia elettrica che eludesse i tratti in galleria portandosi sino alla quota di 2.000 m s/m. Il progetto originario stentò a partire e con l’apertura della Roma-Sulmona fu del tutto abbandonato.
Successivamente la legge del 29.07.1879 inseriva la Teramo-Giulianova tra le strade ferrate di II categoria verso le quali il Governo si sarebbe addossato i nove decimi della spesa, lasciando la parte restante a carico della Provincia e dei Comuni interessati. I lavori procedettero molto a rilento protraendosi per 4 anni e l’inaugurazione della Teramo-Giulianova, limitata a soli 25 chilometri, fu fissata per il 15 luglio 1884. Gli anni seguenti furono un continuo altalenarsi di minacce di chiusura e volontà di rilancio.

Sfoglia i documenti:

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information