Seminario di studi

Progetto ARCHIVI DELLA MODA DEL NOVECENTO
Seminario di studi: "Abruzzo: le vie dell'eccellenza. Artigiani e aziende abruzzesi nella storia della moda italiana", Penne (PE) giovedì 18 marzo 2010
Fondazione "Nazareno Fonticoli", Palazzo Fonticoli Corso Alessandrini 21.
Inizio lavori ore 10:00.

  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Home La ferrovia Sulmona-Isernia
Martedì 19 Mar 2019
La ferrovia Sulmona-Isernia Stampa

Dopo l’apertura dei collegamenti con Terni (28.10.1883) e con Roma (28.07.1888), Sulmona sembrava destinata a diventare il polo ferroviario della regione.
Già agli albori dell’Unità si era avviato un acceso dibattito riguardo la costruzione di una rete ferroviaria lungo la dorsale appenninica che, partendo dall’Umbria, raggiungesse Potenza passando per Sulmona-Isernia. Appassionate discussioni infervorarono il dibattito sul tracciato migliore da tradurre in realtà, infine, il 21 settembre 1883, fu approvato il progetto dell’ing. Coppola.
Questo tratto di strada ferrata, ancora oggi, è la massima espressione del connubio perfettamente riuscito tra paesaggio e mezzo di comunicazione, esso è strumento di valorizzazione del luogo e di sviluppo turistico. I territori attraversati da questa linea sono importanti località montane estremamente caratteristiche, tra le più belle del nostro Appennino.
Inoltre, il tracciato ha certamente un primato rispetto all’altitudine raggiunta: la stazione di Rivisondoli è a 1268,82 m s/m, seconda soltanto allo scalo del Brennero.
La costruzione di una linea così complessa richiese molto tempo: il 18 settembre 1892 era percorribile solo il primo breve tratto tra Sulmona e Cansano, mentre l’intera linea Sulmona-Castel di Sangro-Isernia fu inaugurata il 18 settembre 1897. Dal 1910 alcuni treni della Sulmona-Isernia si spinsero sino a Vairano-Caianello.

Sfoglia i documenti:

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information