Abruzzo in treno

Inaugurazione della mostra storica
L'Abruzzo in treno Penne (PE) sabato 6 marzo 2010 Sala Consiliare del Comune di Penne
Inizio lavori ore 9:30.

  • Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Sei qui: Home La ferrovia L'Aquila-Capitignano
Giovedì 19 Set 2019
La ferrovia L'Aquila-Capitignano Stampa

Negli anni Venti si riaccesero le speranze di abbreviare il collegamento tra Roma e la costa adriatica tramite un tracciato che, passando per L’Aquila e Capitignano, si sarebbe riallacciato alla Teramo-Giulianova, già attiva dal 1884.
Nel 1909 fu presentato il progetto di Giovanni Di Vella di 32 chilometri di linea, lungo la quale erano previste le stazioni di L’Aquila, Pizzoli, Marana, Montereale e Capitignano e cinque fermate intermedie.
Tale progetto interessò la Società Imprese Industriali dell’Alto Aquilano (poi S.I.A.: Società Industriale dell’Aterno) impegnata nello sfruttamento dei giacimenti torbiferi di Campotosto e interessata a rendere meno precarie le comunicazioni tra i paesi della Valle dell’Aterno. La Società apportò qualche modifica al progetto e inoltrò domanda di concessione al Ministero nel 1910, mentre i comuni si organizzarono per reperire le somme occorrenti per la partecipazione all’impresa. L’opera pubblica fu inaugurata il 27 febbraio 1922.

Sfoglia i documenti:

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per avere più informazioni sui cookie accedi alla sezione Per saperne di più.

Per proseguire: .

EU Cookie Directive Module Information